Il riscaldamento dell’acqua è la seconda spesa energetica maggiore in casa, di solito incide circa il 18% sulla bolletta. Ci sono due modi per taglia- re i costi per il riscaldamento dell’acqua: usare meno acqua calda, abbassare il termostato del sistema di riscaldamento dell’acqua, isolarlo o comprare un modello più efficiente. Anche se la maggior parte degli scalda acqua dura 10-15 anni, se il tuo ha più di 7 anni è meglio pensare adesso di comprarne uno nuovo. Fare qualche ricerca prima che il tuo scalda acqua si guasti ti consentirà di selezionarne un tipo che incontri maggiormente i tuoi bisogni.

SCALDABAGNI SOLARI

Se riscaldi l’acqua con l’elettricità, se hai bollette salate e la tua proprietà è posizionata in una zona non ombreggiata e rivolta a sud (ad esempio un tetto), prendi in considerazione di installare un collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria (ACS). I sistemi solari sono ecologici e si possono installare sul tetto fondendosi con l’architettura della casa. I pannelli solari per la produzione di ACS rispettano anche l’ambiente: evitano le emissioni di gas serra associate alla produzione di energia elettrica. Quando acquisti uno scaldabagno solare cerca l’etichetta ENERG.

 

I NOSTRI PARTNERS


..ti fa già risparmiare!

Come ci riesce? Riducendo la luminosità, e quindi il consumo, del tuo schermo quando è inattivo: un piccolo ma significativo contributo per salvaguardare il pianeta riducendo il livello di emissione di CO2.

Per riprendere la navigazione clicca un qualsiasi punto dello schermo.